SAM Massagno Basket: Interviste: Marco Rusca - Allenatore Cuccioli U9


Squadra Cuccioli con Fabiana Pirotta e Marco Rusca
Thursday, May 15
Marco Rusca - Allenatore Cuccioli U9

1. Ciao Marco, innanzitutto grazie per la disponibilità a concederci questa intervista. Tu hai cominciato ad allenare i Cuccioli con Fabiana quest’anno a Massagno, ma in realtà si tratta di un ritorno. Parlaci di come ti sei avvicinato al basket.
Trentacinque anni fa mi avvicinai a due attività molto diverse:
il gioco degli scacchi e la pallacanestro.
Dopo un anno di attività dovetti scegliere, scelsi la pallacanestro: gioco
di squadra...le amicizie, l’entusiasmo che questo gioco ti dà...

2. Cosa ti ha spinto a provare l’esperienza di allenatore?
Ho sempre provato un vero piacere a giocare con i bambini, insegnare loro qualcosa, formarli. Quando un anno fa mio figlio ha spontaneamente decisodi iniziare a giocare in una squadra mi è stata fatta proposta...ed io ho accettato.

3.Come ti trovi con i più piccoli e quali sono le tue prime impressioni?
I bambini sono così spontanei e sanno dare molto, quando insegni loro una cosa è bello poi vedere che da lì a poco l’applicano con successo!!!

4. Quali sono i tuoi obiettivi, la tua “filosofia”, cosa pensi sia importante trasmettere ai più giovani?
Desidero trasmettere il mio entusiasmo per lo sport più bello del mondo...Io gioco e mi diverto con loro, cerco di passargli il mio amore per la pallacanestro.

5. Come valuti l’attività minibasket sia a livello cantonale di associazione che di club, dove pensi si possa migliorare?
Ottima! A livello di club l’organizzazione sarebbe ancora da migliorare, ma basandosiin particolare sul volontariato, bisogna accontentarsi eringraziare il cielo per la disponibilità di tutti quanti.
P.S.: A fine stagione troverei carino che ogni giocatore ricevesse una medaglia, come riconoscimento per l’impegno durante la stagione (i bambini ci tengono molto)...e sarebbe ancheun bel ricordo.

6. Pensi che sia possibile fare un confronto con l’attività che si svolgeva con i ragazzi in passato? Cosa è cambiato?
Tutto è cambiato, i confronti non sono possibili, il giocare a basket è cambiato. Ora s’inizia molto presto a giocare, a 6 – 7 anni. Mentre ai miei tempi queste erano eccezioni, ora sono la norma.
Ora c’è l’esperienza del passato, grandi allenatori,...e la letteratura necessaria che ai miei tempi non esisteva!!!
Iniziando presto, senza strafare, divertendo ibambini...il gioco del basket migliorerà notevolmente.

7. Ci sono alcune Società che propongono già 2 allenamenti settimanali per i Cuccioli, cosa ne pensi?
Sono degli esagerati! Dobbiamo incoraggiarli a migliorare senza strafare per non correre il rischio che abbandonino poi l’attività troppo frettolosamente.
Due ore di basket si possono fare...ma in modo variato: un solo allenamento di 90’ alla settimana, i compiti facoltativi a casa 5’ al giorno.

8. E cosa pensi invece dell’evoluzione del basket più in generale?
La pallacanestro si evolve in maniera positiva, bisogna però pensare non solo al risultato ma anche alla spettacolarità del gioco.

9. Tornando a parlare di te. Quali sono i tuoi progetti per il tuo futuro in ambito cestistico?
Se riuscirò, quest’estate mi piacerebbe organizzare degli incontri facoltativi (pseudocampus) con i “Cuccioli 1999-2000”. Ci sto pensando...

10. Finiamo con un botta e risposta:

a.La tua squadra preferita? Cuccioli SAM Basket.
b. Il giocatore preferito? Sono tanti..., chi perla serietà, chi per la spettacolarità, chi per la precisione...Forse larry Bird per la grande volontà.
c. L’allenatore? Mondoni.
d. La SAM Massagno? Qualche sponsor in più...
e. Il Basket? È molto migliorato.
f. NBA? Troppo bella e grande ispiratrice...
g. Un consiglio per i tuoi giocatori? Seguire i miei consigli e quelli di Fabiana giocando, divertendosi e...facendo i compiti facoltativi...
h. Marco Rusca? Un idealista, un sognatore, uno che finchè non ha realizzato ciò che ha in testa non sta bene...
i. se hai un po’ di tempo libero? Gioco con mio figlio e me lo godo finchè posso.
l. se hai tanto tempo libero? Non ne ho!
m. Cosa ti da soddisfazione? Vedere che i miei “cuccioli” applicano bene quello che chiedo.
n. Cosa non ti piace? Che i miei giocatori, sia che vincano sia che perdano, giochino male.
o. un saluto particolare? A Fabio Zali e a tutti quelli che mi conoscono e sanno quanto ho amato e amo questo magnifico sport.

Ti ringraziamo per il tempo che ci hai dedicato e ti facciamo tanti auguri per la tua preziosa attività alla SAM Massagno.