SAM Massagno Basket: Interviste: Vicent Caballer - Allenatore Pulcini U11

Monday, February 18
Vicent Caballer - Allenatore Pulcini U11

1. Ciao Vicent, innanzitutto grazie per la disponibilità a concederci questa intervista.
Tu sei nuovo a Massagno, da dove vieni e come mai ti trovi in Ticino?
Ciao! Vengo da Valencia e sono venuto a Lugano per fare un anno di Erasmus all'Università
della Svizzera Italiana, nella facoltà di Economia.

2. Quale attività svolgevi in Spagna e in quale Club?
In Spagna, facevo l’allenatore di minibasket a El Pilar, che era la mia scuola da bambino,
e che ha molte squadre in tutte le categorie e in diverse discipline ( basket, calcio, pallamano…).
Quando ho finito la scuola e ho iniziato l’università , ho cominciato a fare l’allenatore.
Nello stesso club, sono stato giocatore di basket e anche di altri sport, da bambino fino
a prima di venire a Lugano.

3. Come mai sei finito alla SAM Massagno?
Perchè, quando sono arrivato in Svizzera, stavo cercando una squadra per giocare, e in internet
ho visto che la SAM Massagno aveva una squadra Senior. Sono andato a Nosedo per informarmi,
e mi hanno detto che la squadra era molto forte e giocava in serie B, e questo era un livello
troppo alto per me. Mi hanno anche detto che però la squadra cercava allenatori per i Pulcini,
e siccome io avevo già allenato squadre delle stesse categorie, ho pensato di allenare anche qua.

4.Cosa pensi della tua squadra, ci sono differenze con i ragazzi che avevi in Spagna?
Penso che ci sono diverse cose simili. A questa età ci sono bambini ai quali piace tantissimo
il basket e che hanno molta voglia di giocare, ma ci sono altri che sono ancora molto infantili.
Questo succede anche in Spagna.

4. E l’attività minibasket che hai trovato qui è molto differente da quella che si pratica
in Spagna, dove pensi si possa migliorare?
Io pensavo di trovare una situazione peggiore, perchè non sapevo nulla del basket svizzero, ma
mi ha sorpreso e penso che l’attività è organizzata bene.
Alcune differenze con la Spagno sono:
i miniarbitri. È una buona soluzione, a Valencia gli arbitri sono persone del club locale e
pochissime volte vengono arbitri della federazione.
A Valencia il minibasket si gioca solo all’interno della città.
Le partite si giocano ogni weekend e solo una per volta. Gli orari delle partite sono migliori,
a Lugano è troppo presto, jejeje.
(ndr: risata in spagnolo!)

5. Cosa pensi della SAM Massagno?
Penso che il club ha una buonissima organizzazione e che lavora bene in tutte le categorie ma
che sarebbe meglio risolvere il problema delle palestre: ci sono molte squadre e pochi posti
per allenarsi.

6. Quali sono i tuoi obiettivi, la tua “filosofia”, cosa pensi sia importante trasmettere
ai più giovani?
A me piace che tutti i giocatori giochino con il massimo impegno, devono dare tutti il meglio
che possono. Vincere o perdere non importa se abbiamo giocato al massimo delle nostre possibilità.

7. Ti ho visto anche alle partite dei “grandi” e so che giochi a Viganello, cosa pensi del livello
del nostro basket e quali sono le differenze con il basket spagnolo?
Come ho detto prima, non sapevo nulla del basket svizzero prima di venire e pensavo che il livello
fosse peggiore.
Ma penso che non è male, guardando alcune partite della serie B ho visto che ci sono bravi giocatori,
ed anche in categorie di livello inferiore ci sono giocatori di grande esperienza e buona tecnica.
Ma in Spagna il basket è il secondo sport dopo il calcio e c’è molta più gente interessata al basket
che in Svizzera. Nella categoria Senior ci sono piu di 10 categorie di diverso livello e quindi c’e
molta piu gente che lo pratica.

8. E cosa pensi invece dell’evoluzione del basket più in generale?
Penso che ha un evoluzione positiva. Almeno in Spagna, oggi, ci sono molti bambini che cominciano
con il basket ed anche molti allenatori con la passione per questo sport.

10. Tornando a parlare di te. Quali sono i tuoi progetti per il tuo futuro?
Tornare a Valencia, finire i miei studi di Bussiness Administration, e dopo cominciare a lavorare
oppure studiare per un’altra laurea, non so ancora.
Anche continuare ad allenare e giocare nella mia città.


11. Finiamo con un botta e risposta:

a.La tua squadra preferita?
Valencia
b. Il giocatore preferito?
Fabricio Oberto
c. L’allenatore?
Popovich
d. Il Basket?
squadra
e. NBA?
show
f. Il Ticino?
Bello.
g. I ticinesi?
C’e di tutto.
h. Hobby?
Ascoltare musica rap
i. Cosa ti piace?
La musica, viaggiare, uscire alle feste.
l. Cosa non ti piace?
L’ingiustizia ed i politici.
m. Un consiglio per i tuoi giocatori?
Giocare sempre con il massimo impegno.


Ti ringraziamo per il tempo che ci hai dedicato e ti facciamo tanti auguri per la tua preziosa
attività alla SAM Massagno e per il tuo futuro.