SAM Massagno Basket: Interviste: 15 domande a: Christian Lanfranconi

Friday, February 20
15 domande a: Christian Lanfranconi
Breve presentazione dell’allenatore:
Età:        30                                
Stato civile: Sposato con Marta.
Figli: stagione 2004/2005.
Professione: Disegnatore impianti elettrici.
Grado allenatore: 2
Principali esperienze:
Come giocatore: tutte le categorie giovanili con SAM, 4 anni LNA con SAM,
1 anno LNA con Cossonay, 2 anni LNB + 2 anni LNA con Blonay, 1 anno LNA
con Monthey, 1 anno 2a lega con SAM e infine 2 anni 1a lega con SAM, 3 quali-
ficazioni camp. Europei con nazionali cadetti e junior, nazionale senior.
Come allenatore: vedi ultima esperienza.
Ultima esperienza: Pulcini SAM e Selezione Ticino Propaganda.
Squadra attuale: Cadetti SAM.

Le 15 domande:

- Sulla propria squadra:

1. Come hai impostato il lavoro di preparazione per questa stagione,
ti ritieni soddisfatto di quanto raggiunto fino ad ora?
Essendo alle prime armi come allenatore ho impostato il lavoro soprattutto utiliz-
zando il programma tecnico del club. Per quello che concerne i risultati ottenuti
sono abbastanza soddisfatto del lavoro svolto durante gli allenamenti, un po’ meno
di quello durante le partite.

2. Qual è il tuo principale obiettivo tecnico?
Poter dire alla fine della stagione che i miei giocatori sono migliorati sotto il profilo
dei fondamentali e del gioco di squadra.

3. Quanti sono gli impegni per settimana (allenamenti + partite)?
2 allenamenti + 1 partita.

4. Quali sono le tue aspettative per la seconda parte della stagione?
Avere una crescita tecnica e mentale che possa portarci a essere più competitivi
con le squadre che ci precedono in classifica.

- In generale:

5. Il numero ideale di giocatori per un allenamento?
12

6. Quanto tempo dedichi alla preparazione di un allenamento?
15/30 minuti.

7. Puoi descrivere brevemente un tuo allenamento tipo?
Riscaldamento di gruppo o individuale; situazioni di 1 c 1, 2 c 2, 3 c 3; esercizi
di tiro; esercizi di contropiede; pausa; situazioni di gioco 5 c 5 (schemi) s/1/2
campo; mini partite 5 c 5; durata: ca. 90 min.

8. In che modo ti aggiorni nell’attività di allenatore?
Guardando partite dal vivo e alla TV, libri e soprattutto Internet

9. Che importanza e ruolo deve avere il vice allenatore?
Direi che deve essere complementare all’allenatore, deve vedere quello che non
vedi tu e soprattutto deve essere una persona su cui puoi fare affidamento in
ogni momento

10. E’ meglio vincere per un canestro in più o per averne subito uno di meno?
L’importante è vincere e se possibile giocando bene.

11. Più tattica o gioco libero? Perchè?
Fino alla categoria propaganda direi gioco libero perché a quell’età l’importante
è divertirsi, dopo sicuramente è meglio dare un’organizzazione tattica sia in at-
tacco che in difesa

- A ruota libera:

12. Il basket è uno sport in crescita?
Sicuramente non da noi

13. Dove ritieni bisogna progredire?
In primo luogo bisognerebbe smettere di farsi la guerra tra i vari club e
collaborare di più.

14. Hai un collega allenatore che stimi particolarmente? Se sì, perchè?
Nessuno in particolare, ho avuto il piacere o dispiacere di conoscere molti
allenatori e da ciascuno di loro ho cercato di imparare qualcosa

15. Quale squadra ti piacerebbe allenare? (è permesso sognare!)
Quella che alleno adesso mi va benissimo. Sognando direi Olimpia Milano.